Nelle nostre case, è sempre più diffusa la tendenza a combinare stili differenti e ad associare a un arredamento di tipo classico, alcuni elementi più moderni o viceversa. Questo atteggiamento “postmoderno” nasce dall’esigenza tutta contemporanea di muoversi con maggiore libertà e disinvoltura all’interno di linguaggi e forme differenti, provenienti da realtà anche lontane nello spazio e nel tempo. Del resto, la sempre crescente globalizzazione ci mette in contatto con culture geograficamente molto diverse dalla nostra e ci consente di attingere a idee stilistiche molto variegate. Inoltre, negli ultimi tempi è tornato in voga il gusto per gli oggetti d’antan – lo stile vintage è sempre più di moda! – che ha fatto sì che le nostre case fossero invase da piccoli o grandi pezzi di arredo dal sapore squisitamente retrò.
È proprio grazie a questo diffuso eclettismo, che ci consente di spaziare tra stili e epoche diverse, che non è più tanto insolito ammettere la possibilità di scegliere per la nostra casa un arredamento più libero e dinamico. Vediamo, più nel dettaglio, qualche esempio per chiarirci le idee.

 

Antico, moderno o tutti e due? Consigli per un arredo classico e contemporaneo
Se è vero che ogni stile esprime un sistema di valori in cui è possibile identificarsi, è anche vero che ciascuno di noi ha dentro di sé molte sfaccettature, che spesso non ci consentono di scegliere in maniera univoca lo stile che fa per noi. Questo è vero per tutti gli ambiti della nostra vita e, ancora di più, per l’arredamento. C’è chi afferma che la casa in cui viviamo possa essere definita come il museo della nostra interiorità. Come dargli torto? È per questo che sempre più spesso, preferiamo non definire in maniera troppo rigida il nostro stile di arredo, ma associarne più di uno, in modo da ricreare un ambientecon una maggiore complessità estetica.
Non è raro dunque che in uno spazio contemporaneo, come per esempio un soggiorno composto da divani, poltrone e tavoli dalle linee rigorose, facciano la loro comparsa alcuni elementi stilisticamente contrastanti, come, per esempio, un lampadario d’epoca o un tappeto dall’aria vintage. E’ anche possibile il contrario: in una cucina hi-tech si può collocare una credenza in legno dalle linee arrotondate, come quelle che vedevamo nelle case delle nostre nonne… Insomma, con un po’ di fantasia è possibile creare combinazioni veramente uniche e originali!

Sii audace: combinare gli stili è facile e divertente
Eh sì, anche arredare la tua casa può essere un atto liberatorio! Siamo stati abituati per troppo tempo agli arredi coordinati, a uno stile unico per ciascuna stanza della nostra casa. Ma lo spirito contemporaneo, molto più audace di quello di un tempo, ci consente di sperimentare combinazioni inedite e soluzioni di arredo più libere e dinamiche.
Anche un elemento dal carattere fortemente contemporaneo, come per esempio il nostro appendiabito Lapsus, inserito in un ambiente classico, può donare un tocco inaspettato e sorprendente al nostro living. Perfetta per fare da complemento a uno stile misto è, poi, la nostra coloratissima panca Kaleidos: una rivisitazione in chiave moderna della classiche panche da salotto.

 

 


Tutte le tendenze dell’arredo contemporaneo, dallo stile Vintage all’Urban Style, fino all’Ethno-chic, assecondano questa originale tendenza a mescolare tipologie e stili diversi, anche inserendo pezzi unici all’interno di una spazio dall’arredo coordinato. Dunque, perché non provare? Arredare la tua casa in tutta libertà non è mai stato così trendy!