– Quali sono le caratteristiche di una casa arredata in stile urban chic?
L’urban chic è uno degli stili moderni che negli ultimi anni sta riscuotendo maggior successo. Questa tipologia di arredamento moderno è caratterizzata da un design di linee pulite ed un’atmosfera industriale resa più elegante dalla presenza di elementi retrò e di classe. L’ambiente urban chic è quello che ai più ricorda i loft newyorkesi, con i mattoni dei muri a vista, soppalchi, scale e tubature. Tra i materiali predominanti si trovano, invece, il legno, il metallo ed il cemento. Peculiarità di questo tipo di design è il fondere il freddo minimalismo dello stile industriale con influenze di epoche differenti. In questo modo si porta dentro casa il fascino della città, rendendolo più glamour grazie a complementi d’arredo sofisticati. 

Una delle caratteristiche di una casa arredata in stile urban chic è che le pareti (o almeno una) dovrebbero ricordare la strada. Si possono, quindi, lasciare i mattoni a vista o scegliere una carta da parati che riprenda questo concept. Si possono poi aggiungere quadri astratti, immagini di strade, di scorci metropolitani o di street art. La gamma dei colori nello urban chic vede la predominanza delle nuances neutre: bianco, nero, grigio e marrone, da spezzare inserendo complementi in toni vivaci o pastello. Gli arredi devono essere perlopiù moderni con contaminazioni industriali, quindi con linee essenziali e realizzati in legno e/o metallo, ai quali si associano elementi più classici e vintage. Un dettaglio a cui occorre dare particolare attenzione è l’illuminazione, per la quale si può giocare accostando lampade e lampadari in stile industriale ed altri più classici. Un esempio? Il lampadario “Industrial” in metallo cromato o la lampada da terra floor nera, oppure privilegiando materiali come cemento o ceramica come la lampada da tavolo in ceramica lavorata effetto cemento con paralume in tessuto nero. Mai tralasciare, infine, complementi retrò come bauli, orologi e vasi.

 

 

 

 

 

   

Arredare la zona giorno in stile urban chic.
Idealmente la zona giorno della casa arredata in stile urban chic è un grande open space. Per la cucina, quindi, la soluzione più adatta è un’arredamento modulare con isola centrale, che divide la zona di preparazione pasti dall’area living. Da una parte dell’isola, ovviamente, non possono mancare degli sgabelli come il “Tony Black” o lo “Snappy“. Dato che nello stile urban chic si sovrappongono diverse influenze si può optare per un tavolo tipicamente industrial, come “Atlantide” o “Marilyn” (collezione ispirata proprio a questo stile), accostandogli sedute vintage.

Per arredare al meglio la zona giorno in stile urban chic il legno e il metallo devono essere i materiali principali, quindi via libera a consolle e tavolini in ferro come “Reton” nelle sue declinazioni di forme dimensioni e colori. Nell’area living non può mancare una grande libreria, per esempio “Network“, in metallo color bronzo o antracite. Immancabile, poi, il divano “Dakota“, in legno di quercia e con un elegante rivestimento in ecopelle nera o marrone.

 

– Arredare la zona notte ed il bagno in stile urban chic

Le caratteristiche della camera da letto urban chic sono tendenzialmente le stesse della zona giorno. Qui, però, è doveroso un tocco di eleganza in più che crei la giusta atmosfera per la stanza più intima della casa. Meglio scegliere quindi un letto con schienale imbottito come “Diamond“, con rivestimento in tessuto o in ecopelle. L’armadio deve essere rigorosamente moderno, mentre per gli altri complementi d’arredo si possono scegliere elementi dai design più particolari come il pouf contenitore capitonnè “Ludovic“, la cassapanca in ecopelle “Nice” o l’elegante panca “Square“. Concludiamo con il bagno, che deve essere elegante ma funzionale ed ordinato. Si possono utilizzare sanitari sospesi o con la struttura in legno massello, ai quali associare specchi dalle linee essenziali ed accessori in metallo, ad esempio lo scaffale per asciugamani “Rail” e la colonna porta spazzolino e carta igienica “Sayo“.