Tutti noi cerchiamo di sfruttare al meglio lo spazio in casa per sentirla spaziosa e accogliente, a prescindere da quanto sia realmente grande o piccolo il nostro appartamento. In casa c’è sempre bisogno di spazio. Se ti ritrovi a riflettere su come adattare meglio i tuoi armadietti del bagno o non riesci a capire come creare un angolo lavoro nella la tua camera da letto, ecco 5 utili suggerimenti che potrebbero aiutarti.

Organizza l’ingresso.

La prima zona della tua casa, che accoglie gli ospiti e la tua famiglia , dovrebbe essere funzionale e permettere un’area di manovra rapida ed efficiente. Spesso gli ingressi degli appartamenti hanno dimensioni ridotte, forma irregolare e quasi mai hanno una fonte di luce naturale.

Questo spazio o il corridoio che lo sostituisce è il raccordo tra il mondo esterno e l’intimità della tua casa: un armadio a tutta parete o un cabinet a muro contribuiranno a risolvere il problema della conservazione di soprabiti e scarpe stagionali e ti permetteranno di tenere a portata di mano gli accessori quotidiani – ombrelli, guanti, attrezzature sportive.

In alternativa puoi massimizzare lo spazio posizionando una cassapanca per contenere le scarpe e gli zaini dei ragazzi. Puoi utilizzare lo spazio intorno alla porta per posizionare ganci e scaffali aperti e un grande specchio sul muro di fronte alla portai che amplifichi l’ambiente.

Disimpegno ingresso

Rendi la tua cucina funzionale

Tra i suggerimenti per sfruttare al meglio lo spazio c’è quello che tende a rendere la cucina un ambiente pratico, accogliente e divertente per cucinare e intrattenere. Ottimizza gli spazi con scaffalature verticali, usa gli organizzatori nei cassetti e i contenitori per gli alimenti. In cucina si creano sempre spazi inutilizzati che possono essere trasformati in modo creativo per avere un piccolo magazzino organizzato: ricava una dispensa a scomparsa per i piccoli elettrodomestici. Ricorda inoltre la regola “dalla spalla al ginocchio” che ti suggerisce di riporre a vista d’occhio, ovvero negli scaffali centrali, tutto ciò che usi quotidianamente.

cucina

Gli ambienti giorno hanno bisogno di aria.

Sfruttare al meglio lo spazio di casa dove ricevi gli amici o guardi la tv significa approfittare dei mobili multifunzionali, come i pouf che contengono accessori e riviste o i tavolini con cassetti e vani contenitori. Massimizza gli spazi con i mobili estensibili, oltre al tavolo da pranzo che può essere allungato a scorrimento, usa i comodi piani reclinabili che si trasformano in console. Sedie pieghevoli, da riporre nello sgabuzzino quando non servono e tavolini sovrapponibili sono un’altra opportunità salvaspazio in una casa flessibile. Utilizza i mobili come divisori. Per fare questo puoi usare scaffali ampi e autoportanti, che possono essere enfatizzati per indicare aree definite, come la zona pranzo o la zona relax.

Letto e camera salvaspazio

Utilizza linee e materiali semplici.

Soprattutto quando devi arredare spazi piccoli, usa materiali naturali e lineari. I mobili del bagno sospesi e senza maniglie creeranno l’illusione dello spazio così come anche i mobili a seduta bassa amplificano lo spazio verticale. Scegli opportunamente degli angoli dove utilizzare una carta da parati trompe d’oeil, ve ne sono alcune che ricreano dei veri e propri spazi architettonici. Sfruttare lo spazio in una casa significa considerare non solo i piani orizzontali, ma anche quelli verticali: per i ragazzi puoi cercare le camerette con soppalco, ma non dimenticare lo spazio sopra le porte e i muri tra due pilastri dove puoi inserire armadi o vani a muro.

Carta da parati rompe l'oeil

Scopri le virtù delle porte scorrevoli.

Un’altra idea per arredare guadagnando spazio è quella di sostituire le porte tradizionali con pareti scorrevoli. La porta girevole richiede spazio di cui la porta scorrevole non ha bisogno e, in più, può portare molta luce se rifinita con pannelli a vetro. Soprattutto se stai ristrutturando casa, valuta l’opportunità di aggiungere porte scorrevoli ad una o due stanze. Se invece la tua casa ha dei grandi ambienti puoi utilizzare le porte shoji per separare le zone. Queste porte giapponesi, fatte di carta washi fissata su una cornice di legno che scorre sopra binari, se aperte creano un unico grande spazio che viene ritagliato in stanze più piccole quando vengono richiuse.

Porta sorrevole alla veneziana

 

Post a comment

Facebook Comments