Tendenze vintage per il 2017 per cambiare il tuo arredamento

Chi di noi, girando per i negozi di anticaglie e i mercatini dell’usato, non è mai rimasto affascinato dal sapore antico di oggetti grandi e piccoli, di elettrodomestici di prima generazione o di arredi di qualche anno fa?
Sì, perché il vintage è ormai una vera e propria moda. Ma cosa vuol dire esattamente il termine “vintage” e come possiamo utilizzare al meglio questa tendenza per rendere le nostre case più accoglienti e alla moda? Di seguito, esploreremo insieme il mondo dell’arredo vintage e le ultime tendenze per il 2017, così sarà più facile mantenere il tuo arredamento al passo con le mode più attuali.

Che cos’è il vintage?
Cominciamo per gradi. La parola vintage, che può essere tradotta con la locuzione “d’annata”, era inizialmente riferita esclusivamente ai vini prodotti in quelle che venivano elette come le migliori vendemmie. Poi, con il tempo, è stata estesa a tutti quei prodotti (suppellettili, elettrodomestici, arredi e complementi d’arredo, ma anche accessori e abbigliamento) con almeno venti anni di vita, che abbiano acquistato perciò quel sapore un po’ antico (la famosa patina del tempo!), tale da farli entrare a buon diritto tra gli oggetti cult, sia per la qualità con la quale sono stati prodotti, sia perché espressione di un passato a cui spesso ci si volge con nostalgia. Ne è un esempio la sedia Cross, una rivisitazione della sedia di altri tempi che diventa un classico intramontabile.
Ormai è già da diversi anni che vediamo spuntare con la massima naturalezza vecchie credenze della nonna restaurate, tavoli di legno dall’aspetto retro o anche pouf, vasi, lampade che ricordano le atmosfere d’antan dei primi decenni del Novecento, accanto agli arredi più moderni. Uno degli aspetti più intriganti di questo stile è, infatti, proprio la versatilità, la capacità cioè di adattarsi alle combinazioni più inedite e originali. Creata apposta per questo stile la linea Edvige di mobili in legno dal sapore vintage.
Nel prossimo paragrafo, faremo qualche esempio su quelle che sono le tendenze vintage per il 2017 e ti daremo qualche consiglio per aiutarti a cambiare il tuo arredamento in armonia con questo particolare stile. Non è difficile, ci vuole solo un po’ di curiosità e un pizzico di audacia!

Arredare la casa in stile vintage, le ultime tendenze per il 2017
L’arredamento vintage riesce a donare alle nostre case quel tocco di stile e di magia che le fa essere davvero uniche.
Innanzitutto perché le rende cariche di storia e di poesia, poi perché gli arredi in stile vintage sono spesso costituiti da materiali caldi e accoglienti come il legno o la pelle.
Una delle tendenze forse più affascinanti per il 2017 è l’industrial style, tipico dei loft (spesso ricavati da vecchie fabbriche in disuso), che vede l’accostamento di oggetti dall’aspetto un po’ freddo e tecnico, come per esempio lampade essenziali e minimaliste, tubi a vista, pareti in mattoni e pavimenti in cemento lucidato, con oggetti dal sapore antico e retro, come tavolini in ferro battuto, pouf e divani dalle tappezzerie caratterizzate da motivi geometrici o floreali.


Naturalmente non sempre e non necessariamente questi elementi sono stati davvero recuperati da qualche vecchia cantina polverosa. Per dare un aspetto vintage alle nostre abitazioni, possiamo acquistare arredi nuovissimi che però siano stati progettati proprio con l’intento di assecondare questa tendenza del gusto. Così, grazie alla scelta sapiente di materiali come il ferro, il legno, la pelle per i rivestimenti di poltrone e divani, non sono pochi gli arredi in commercio capaci di evocare i vecchi tempi. Come la poltrona Roxie o il mobile Gaspard entrambi della collezione di Ek selection.


O ancora il nostro set di tavolini tondi dalla struttura essenziale in metallo sormontata da vassoi in resina laccata. O il nostro orologio da parete in bronzo trattato, dalle forme essenziali e dall’aspetto vissuto.


Sì, perché per un arredo alla moda, non è necessario cambiare tutto. Spesso anche un singolo dettaglio è capace di conferire ai nostri spazi domestici la giusta atmosfera. Non avere timore, dunque, di fare accostamenti audaci e di collocare un vaso dal sapore antico su un tavolo moderno, o un tavolino retro accanto a un divano dalle linee contemporanee. La bellezza è spesso frutto di incontri inediti e originali. Dunque, niente paura e largo alla creatività!