23 Prodotti/o
Imposta ordine ascendente

Assime a tanti pezzi iconici troviamo poltrone di design contemporaneo, come ad esempio quelle della designer spagnola patricia urquiola, che con glove (fluida, minimalista, anticonvenzionale) e glove-up (spiritosa, morbida, sinuosa) riesce a creare qualcosa in grado di influenzare la personalità di un soggiorno.

Esistono poltrone da riposo, da lettura, da salotto, da teatro; poltrone per il cinema con sedile ribaltabile e porta bibita; le più moderne sono dotate di molti accessori come schienali reclinabili, poggiapiedi a scomparsa o addirittura ausilii per alzasi o sedersi, utili per le persone anziane.

Se originariamente le misure standard applicate alle poltrone erano molto simili a quelle di una sedia, poiché la poltrona non era altro che una variante confortevole e decorosa di essa, in tempi più recenti questo tipo di seduta è quello che più si è svincolato da norme e convenzioni sulle dimensioni ed ergonomia, conseguenza del fatto che la poltrona non è concepita per lavoro o favorire al meglio la libertà di movimento ed è quindi meno colpita dai vicoli progettuali e norme ergonomiche.

Dalle misure estese e avvolgenti alle proporzioni ridotte e squadrate, le poltrone di design  raccontano la cultura del savoir faire, guidata dai principi del comfort, della funzionalità e dello stile.

Oggetti pratici che spesso si rivelano vere e proprie opere d'arte di arredo, ricche di referenze e contaminazioni creative che riflettono i codici modernisti alla stregua di Le Corbusier, il senso delle proporzioni, il fascino sartoriale delle rifiniture e dei tagli impeccabili in linea con i dettami della grandi linee arredo à la page.